Posted on Lascia un commento

Pellet certificato per caldaie policombustibili: solo 4,00 euro a sacco!

austria pellet

Abbiamo effettuato i nostri test! Si sa, sui sacchi è possibile scrivere qualunque cosa … non ci vuole molto per contraffare la scheda tecnica di un marchio di pellet. Così, abbiamo preferito provare il nostro pellet su una stufa ventilata La Nordica Extraflame da 12 Kw nominali, priva di manutenzione da oltre 2 anni!!! Già, già … una stufa nelle peggiori condizioni di combustione!

Ecco i risultati.

Un sacco di Fior di pellet è durato oltre 9 ore con la caldaia a un livello di potenza 3 in una scala da 1 a 5 … niente male! Per dirla tutta, riteniamo che con la caldaia a potenza 4 avrebbe lavorato ancora meglio, poiché il pellet è talmente asciutto che il truciolo risulta particolarmente leggero e duro, e quindi cade nel crogiolo molto più lentamente rispetto ai pellets tradizionali.

Ma le notizie migliori riguardano il livello di cenere prodotta dalla combustione di un sacco intero, da 15 Kg (ripetiamo … con la stufa in condizioni di pulizia critiche!!): solo 70 grammi!

Non conosciamo un pellet che produca quantitativi di cenere così bassi, e ciò che rende il nostro pellet ancora più interessante è il colore e la granulosità della cenere. L’immagine qui a fianco è chiara!

E’ particolarmente consigliato per caldaie di grosse dimensioni policombustibili, poiché queste raggiungono temperature di combustione ,molto elevate, ideali per un pellet così duro. Il potere calorifico di 5,3 Kwh/Kg garantisce prestazioni davvero eccezionali. Ecco le caratteristiche del nostro pellet:

  Austria pellet  Certificazione Enplus A1
Diametro 6 mm 6 mm
Lunghezza 15 mm <L< 30 mm 15 mm < L < 30 mm  
Densità 680 Kg/m cubo >600 Kg/m cubo
Potere calorifico 5,3 Kwh/Kg >5 Kwh/Kg
Umidità 7,1 % < 10 %
Durabilità 98,9 % >97,4
Ceneri 0,5% <0,7%
     
Posted on Lascia un commento

Pellet di abete Enplus A1: 4,80 euro a sacco, consegnato!

Sempre e solo pellet di qualità a prezzi davvero contenuti. E’ inevitabile che si possa essere confusi nella scelta del pellet vista la vastità dell’offerta presente sul mercato, ed è per questo che consigliamo a tutti di affidarsi a chi è nel settore da più di un decennio come noi di Parisi Group.

Agon ENPLUS A1 product

Il nostro intento è cercare sempre i fornitori migliori e più affidabili, in modo da poter offrire ai nostri clienti un prodotto affidabile, sicuro ed ecologico.

Ed è in quest’ottica che vi proponiamo Agon, un pellet di abete certificato Enplus A1 di grande qualità. Si presenta di colore molto chiaro, quasi bianco, e lascia un residuo di ceneri molto contenuto, appena lo 0,5%, cioè circa 70 grammi per ogni sacchetto da 15 Kg. Il truciolo brucia del tutto, e non lascia alcun residuo nel crogiolo. Non presenta ovviamente alcun additivo per aumentare il potere calorifico, e non ci sono leganti artificiali. 

   

  Agon Enplus A1  Certificazione Enplus A1
Diametro 6 mm 6 mm
Lunghezza 15 mm <L< 30 mm 15 mm < L < 30 mm  
Densità 680 Kg/m cubo >600 Kg/m cubo
Potere calorifico 5,3 Kwh/Kg >5 Kwh/Kg
Umidità 7,1 % < 10 %
Durabilità 98,9 % >97,4
Ceneri 0,5% <0,7%

Parisi Group commercializza questo pellet a prezzi esclusivi: solo 4,80 euro a sacco, con la possibilità di consegna gratuita presso il vostro domicilio.

 

Posted on Lascia un commento

Dal 1 settembre pellet a 4,70 euro! Consegnato!

pellet abete 4

Ancora 4,70 euro al sacco il prezzo del pellet Parisi Group, e continua l’offerta della consegna gratuita nei pressi del nostro deposito. I giorni più freddi dell’anno sono dietro l’angolo e siamo certi che il carico appena arrivato finirà in pochi giorni. Già, solo durante lo scarico, sono stati venduti quasi 200 sacchi. Il consiglio per tutti è di effettuare almeno la prenotazione, per non rischiare di restare senza nel bel mezzo della stagione invernale. Inoltre, da gennaio il prezzo potrebbe aumentare.

Si tratta sempre di un pellet di conifere che lascia pochissime ceneri, e quelle che restano sono così sottili da essere assimilate a semplice fuliggine. Inoltre, dato molto importante, il colore della cenere è molto chiaro, e ciò garantisce sulla qualità del prodotto e sul corretto funzionamento della stufa. Il vetro resta sempre particolarmente pulito, e la fuliggine è asportabile con un semplice panno asciutto. Ricordiamo a tutti che è essenziale la qualità del prodotto che mettiamo nelle nostre stufe, se vogliamo garantire loro una lunga vita. E’ risaputo che un pellet di qualità scadente rischia di danneggiare la macchina anche irreparabilmente. Rivolgersi al venditore di fiducia diventa quindi una scelta obbligata, perché un venditore che desideri mantenere nel tempo i propri clienti non si permetterà di commercializzare materiale scadente.

Effettuiamo consegna su tutto il territorio di Palermo, e in buona parte della provincia, spetto a titolo gratuito, al più con un piccolo supplemento di spese, da concordare col cliente (si tratta del costo materiale del carburante). 

Posted on Lascia un commento

Incentivi fotovoltaico

impianto fotovoltaico fb

Continuano gli incentivi statali sugli impianti fotovoltaici. Anche per il 2019 il governo sembra aver deciso di confermare la detrazione fiscale del 50% e lo scambio sul posto.

Il primo consente di recuperare fino al 50% del valore del tuo impianto nell’arco di 10 anni. Quindi, se l’investimento ammonta a 5 mila euro, sarà possibile recuperare 2500 euro, divisi in 250 euro all’anno. In soldoni, è come se l’impianto ti fosse costato la metà.

Ancora più interessante è lo Scambio sul Posto. Consente di immettere l’energia prodotta dal tuo impianto, e non consumata, nella rete elettrica. Il contatore la quantifica e il GSE la paga al legittimo proprietario a prezzo di mercato.

E qui è necessario sfatare un tabù! Il prezzo dell’energia elettrica non lo fa la compagnia che utilizzi per la tua utenza (Enel, Sorgerai, Edison e così via). Il prezzo è frutto di un mercato vero e proprio. Quindi, il prezzo dell’energia è identico, sia che tu prelievi sia che tu immetta in rete!  In soldoni, se paghi 0,07 euro a Kwh in prelievo, riceverai 0,07 euro a Kwh in immissione, ovviamente all’interno della stessa fascia oraria.

In questo modo, un impianto correttamente dimensionato consentirà al proprietario di compensare per intero la spesa dell’energia prelevata con quella immessa. Se per esempio, siamo costretti a prelevare dalla rete 1000 kwh all’anno per alimentare l’utenza di notte e nei periodi di mancata insolazione, sarà necessario immettere in rete la stessa quantità di energia nei periodi di elevata insolazione, in modo da azzerare, nell’arco dell’anno solare, i costi energetici.

E per questo è fondamentale la competenza e la professionalità degli installatori. Parisi Group svolge questo compito da oltre 10 anni, e i nostri clienti sono sempre stati molto soddisfatti delle nostre prestazioni. 

Consigliamo a tutti gli interessati di contattarci, anche solo per avere informazioni tecniche e commerciali. A tutti i nostri clienti consigliamo i migliori finanziamenti a tassi davvero molto vantaggiosi. Un servizio gratuito, solitamente molto apprezzato, vista la grande varietà di strumenti presente sul mercato.

Posted on Lascia un commento

Trisun 300 di Unical: per il tuo Bed & Breakfast!

TRISUN 300 FB

Trisun 300 di Unical è l’impianto solare termico ideale per i Bed & Breakfast, poiché coniuga un’elevata efficienza con una ridotta superficie installativa.

E’ composto da tre pannelli e da un bollitore da 300 litri a serpentina.

E’ uno dei pochi solari termici che può raggiungere il considerevole incentivo in conto termico di 2360,00 euro. In questo modo, è possibile acquistare l’impianto a sole 870,00 euro iva inclusa, già installato, e così potrete eliminare i costi relativi al riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.

Ecco le principali caratteristiche di questo impianto:

Kit solare a circolazione naturale composto da 3 collettori solari SUNs e bollitore da 300 litri per installazioni sia a tetto che a giardino

Bollitore

Scambiatore a serpentino per produzione semi-istantanea di A.C.S. garanzia di maggiore igienicità
Trattamento antilegionella non necessario
Minore pressione di lavoro, per una maggiore vita utile del sistema
Manutenzione semplificata in quanto non è necessario un anodo di protezione

Collettore solare

Assorbitore a lastra totale in alluminio, saldata ad ultrasuoni su 12 tubazioni in rame 8×0,5 mm per il trasferimento del liquido termovettore acqua-glicole, con trattamento altamente selettivo, alta resa “TINOX” (assorbimento 95%, emissioni 4%)
Vetro collettore dello spessore di 4 mm extrachiaro, temperato, ad elevata trasparenza
Isolamento termico posteriore del pannello realizzato tramite l’impiego di lana minerale ad elevata densità (sp=50 mm)
Box esterno realizzato mediante l’impiego di profilato di alluminio delle dimensioni totali di 1988x1218x90 mm
Superficie totale collettore 2,42 mq, superficie captante utile 2,23 mq
Collettore testato e certificato secondo EN 12975
Comprende bocchettoni di attacco da 3/4”

Posted on Lascia un commento

Pellet certificato o non certificato? Pellet chiaro oppure scuro? Vi diciamo la verità!

CENERE pellet

C’è tanta disinformazione sul pellet, un materiale ormai diffusissimo nelle case degli italiani, visto il grande sviluppo e diffusione dei sitemi di riscaldamento a biomassa. E fin dall’inizio per i consumatori, per le famiglie, è stato quasi impossibile destreggiarsi tra le innumerevoli offerte presenti sul mercato. E a chi non è capitato di restare insoddisfatto della fornitura ricevuta, o del prodotto acquistato? Attirate dalle offerte, le famiglie si sono fidate dei prezzi bassi, a volte restando deluse dai risultati ottenuti.

pellet conifere 2Ma andiamo gradualmente. La prima cosa che un consumatore nota su un sacco di pellet è la presenza o meno della certificazione. Non c’è dubbio che l’ente certificatole si assume la responsabilità della qualità del prodotto che certifica, e quindi potremmo anche essere più sicuri. Ma non è affatto detto che la presenza della certificazione assicuri sulla reale qualità del prodotto. Infatti, chi ci assicura che la qualità della legna utilizzata, la procedura di pellettizzazione, e la conservazione del prodotto nei magazzini sia sempre ai massimi livelli? Le fabbriche produttrici rinnovano le certificazioni una volta all’anno, e di certo in quella circostanza risulterà tutto perfetto agli ispettori delle varie agenzie di certificazione. Poi, cosa accade nei restanti 364 giorni dell’anno? Ecco perché è essenziale, a nostro avviso, avere un venditore di fiducia, che in prima persona ci “mette la faccia”. Se il prodotto non dovesse essere buono, perderebbe il cliente! E nessun venditore vuole perdere clienti!

E adesso sfatiamo un altro tabù, e diamo un indizio su come distinguere un buon pellet da un altro.

cenere E’ davvero così importante il colore del pellet? Pellet bianco, pellet scuro, pellet di un colore intermedio … leggende metropolitane! Chi ha visto come è fatta la sezione di un tronco d’albero? Io sì! Vado ogni anno presso le fabbriche da cui ci forniamo e vedo con i miei occhi i tronchi. E’ assolutamente normale che la parte immediatamente sotto la corteccia del tronco sia più scura, marrone direi … poi il colore diventa sempre più chiaro man mano che ci si avvicina al cuore del tronco. Madre natura ha fatto gli alberi così, e nessuno può farci niente! Allora, perché mai il pellet più scuro dovrebbe essere meno buono del pellet “bianco”? Anzi, la domanda va precisata meglio: perché il pellet “bianco” deve necessariamente essere meglio di quello più scuro? Possibile che sia prodotto con scarti di lavorazione delle falegnamerie? Potrebbe essere segatura, piuttosto che polpa di legno? pellet conifereSì, perché la polpa di legno vergine DEVE contenere una parte di legno più scura: ce lo assicura madre natura!

Quindi, ancora non ci siamo! Ci manca ancora un elemento discriminatore che ci consenta di capire qual è il pellet “buono”. E questo elemento discriminatore è costituito dalla cenere. Avete mai visto la cenere del pellet “bianco”? Spesso è molto scura, io ne ho vista di nera! Invece, molti pellets scuri hanno una cenere chiarissima, quasi bianca, e posso garantirvi che la cenere chiara, quanto più chiara possibile, è segno di un ottimo prodotto. Certo, come si fa a sapere “a monte” quale pellet fa la cenere più chiara? E qui entra in gioco il venditore, che ci mette, come abbiamo detto, la faccia! Perché, se il pellet non mantiene le promesse fatte, personalmente cambierei il mio fornitore. Da quanto detto, ecco la necessità, la indispensabilità direi, di affidarsi sempre a una persona che possa  darci le necessarie spiegazioni. Ed è la ragione per cui francamente starei volentieri lontano dai centri commerciali: se il pellet non dovesse essere buono, con chi mi lamento???

Vabbè, vi do un altro indizio! Cenere chiara, ma soprattutto poca! Poca cenere significa essenzialmente pochi residui, il pellet brucia tutto. Non è un dato irrilevante. E io mi fiderei ancora di più di quel pellet che lascia semplicemente della fuliggine, quasi senza cenere, perché ciò significa che il prodotto non contiene alcun residuo. E’ vero che la fuliggine si deposita in ogni dove all’interno della camera di combustione, ma ciò ci garantisce la “lunga vita” della nostra stufa, e nessuno ha voglia di spendere soldi in riparazioni che si sarebbero potute evitare solo con un’accorta scelta del materiale da bruciare.

Insomma, non mi pare così difficile. Alla fine, posso sbagliare la prima scelta, forse la seconda, ma alla terza volta troverò il mio fornitore di fiducia!

Posted on Lascia un commento

Stufa a pellet La Nordica Extraflame: rendimento 90%!

9246_viviana_evo

E’ sempre molto alto il rendimento delle stufe a pellet La Nordica Extraflame, l’efficienza delle quali consente di risparmiare almeno il 20% di prodotto.

Parisi Group vende e installa stufe a pellet La Nordica Extraflame da oltre 10 anni, sempre con un’altissima soddisfazione da parte dei clienti. Il calore molto asciutto emesso grazie alla combustione rende l’aria degli ambienti particolarmente salubre. Quindi, basta con l’aria calda umida e stantia delle pompe di calore! Senza considerare che le stufe La Nordica Extraflame sono dei veri pezzi di arredamento, grazie alle pregiate maioliche di varie colorazioni.

Inoltre, il risparmio economico è netto rispetto alle tradizionali macchine a gas metano o a gpl, fattore non trascurabile visti i continui aumenti dei combustibili tradizionali.

Grazie alle detrazioni fiscali del 50% e al conto termico che consente un risparmio fino al 65%, è possibile ammortizzare in breve tempo il costo iniziale dell’acquisto e dell’installazione della stufa.

In più, Parisi Group propone ai propri clienti un finanziamento a tasso particolarmente favorevole (inferiore al 6%), in modo da non essere costretti a onerosi esborsi finanziari.

Quindi, stufa a pellet La Nordica Extraflame; installazione della macchina; fornitura e posa della canna fumaria; guida alle agevolazioni statali e finanziamento a tasso agevolato, tutto in un unico prodotto!

Adesso vivere meglio e risparmiare è possibile! Chiamaci per qualunque chiarimento.  

Posted on Lascia un commento

Carinci Automatic Evolution 2.0: termocamino legna/pellet top di gamma!

carinci-riv-_0002_america-1200x1398

automatic-evolution-2-1200x1385

Carinci Automatic Evolution 2.0 è il termocamino a legna/pellet innovativo di Carinci a doppio circuito, che presenta il grande vantaggio di avere tutte le componenti idrauliche già incorporate al camino.

Il bruciatore a fiamma modulante CARINCI permette all’utente di farlo funzionare sia a potenza costante che a potenza variabile. La regolazione fa modulare in modo automatico la fiamma abbassandosi al minimo regime riducendo i consumi fino al 50%.

Il termocamino multicombustibile CARINCI è una vera caldaia a biomassa che può essere alimentata a legna, pellets, gusci di nocciole ed altri combustibili triti, garantendo sempre il massimo del riscaldamento con costi di gestione bassissimi.

Il sistema idraulico prevede due circuiti, il primo a vaso aperto per garantire la massima sicurezza; il secondo vaso chiuso per garantire una pressione adeguata all’impianto. camera-secca-300X247La camera secca presenta una parete esterna in acciaio al carbonio, e un pannello isolante sulle pareti laterale e superiore, sulle quali è applicato un materiale refrattario che può resistere a temperature fino a 1620°. La base è costituita di mattoni refrattari dello spessore di ben 11 cm. Lo scambiatore di calore, che garantisce la funzionalità contestuale del doppio circuito, ha forma trapezoidale e ed è ad altissimo rendimento. camera-combustione2-300X247Il termocamino è dotato inoltre di ben 5 passaggi fumo, con rendimento effettivo superiore all’88%, un’enormità considerato che si tratta di un prodotto a legna.

Il termocamino Carinci Automatic Evolution 2.0 presenta notevoli vantaggi. Innanzitutto, l’innovativo scambiatore di calore garantisce un maggior rendimento all’impianto di riscaldamento, con conseguente risparmio sulla legna da utilizzare. Altro vantaggio indiscutibile è la facilità di installazione, in quanto non sono più necessarie opere edili, come scasso di pareti o solai, per il passaggio delle tubazioni di sicurezza. Il Sistema Carinci può essere installato a piano terra e servire anche i piani superiori.

Il Termocamino Carinci System Evolution 2.0 è disponibile nelle versioni da 150 R, grazie al quale è possibile riscaldare da 50 a 150 mq; fino alla versione 300 R, con cui possiamo riscaldare fino a 300 mq di superficie.

carinci-riv-_0002_america-1200x1398Oltre alle performance indiscutibili, Carinci mette a disposizione anche un raffinato rivestimento che renderà la macchina un vero pezzo di arredamento.

La linea 2.0 garantisce l’accesso al conto termico, e in ogni caso tutti i prodotti Carinci godono della detrazione fiscale del 50%.

Parisi Group vende e installa tutti i prodotti Carinci grazie alla competenza dei nostri termotecnici. Inoltre il cliente potrà usufruire di un finanziamento a tassi davvero bassi sia per l’acquisto che per l’installazione del prodotto. Solo a titolo esemplificativo, il termocamino 300 R costa 93,00 euro al mese!

Parisi Group può quindi garantire un servizio completo chiavi in mano, e non sarà necessario rivolgersi a maestranze se dovesse essere necessario un adeguamento degli spazi in cui installare il termocamino.

Posted on Lascia un commento

Impianto fotovoltaico a 79 Euro mese!

immagine fotovoltaico

Sono numerose le agevolazioni per chi desidera installare un impianto fotovoltaico sulla propria abitazione. immagine-listino

Innanzitutto, la tecnologia continua a fare progressi. L’efficienza dei moduli è arrivata su livelli fino a poco tempo fa inimmaginabili. Oggi è possibile installare un impianto fotovoltaico da 3 Kwp su 15 mq di superficie, e questo consente anche alle famiglie che abitano in piccoli appartamenti di avere il proprio impianto.

Inoltre, Parisi Group installa anche su balconi, così anche nei palazzi è possibile realizzare l’impianto. fotovoltaico sesto piano

Usiamo solo componentistica di origine europea, americana o giapponese. Parisi Group non ha mai venduto un solo impianto con componentistica cinese o coreana, perché l’efficienza di questi materiali è inferiore rispetto a quello dei produttori europei.

Ma i vantaggi non finiscono qui. Adesso è possibile conservare l’energia prodotta e non consumata, in modo tale da poterla utilizzare nei periodi di scarsa insolazione, oppure di notte.

Parisi Group offre ai propri clienti standard qualitativi di installazione molto elevati. Normalmente, l’installazione è effettuata dai nostri stessi progettisti, poiché riteniamo che toccare l’involucro edilizio richieda esperienza e competenza. 

impianto fotovoltaicoOffriamo anche l’opportunità di accedere a finanziamento a tasso agevolato, con Taeg inferiore al 6%, con rata già pagata attraverso il risparmio energetico, e detrazione fiscale del 50%.

Insomma, azzerare la bolletta elettrica è assolutamente possibile ed estremamente conveniente. 

Posted on Lascia un commento

Infissi in PVC, isolanti e accoglienti

scorrevoli PVC

Gli infissi in PVC sono l’ideale per completare la coibentazione e l’isolamento termico e acustico della nostra abitazione. Chi li ha installati ha notato subito la differenza: niente più “spifferi”, niente sbalzi di temperatura, niente più rumori molesti, e soprattutto un notevole risparmio energetico.

particolare_martellina-150x150
Per la realizzazione degli infissi su misura utilizziamo:

  • profili della Veka;
  • ferramenta a nastro della Maico, con più punti di chiusura e anta ribalta di serie;
  • vetri camera isolanti con gas Argon basso-emissivi della Saint Cobain;
  • Sistema Softline AD 70 di Veka: profili a 5 camere e profondità di montaggio di 70 mm;
  • Sistema Softline MD 82 di Veka: sistema da 82 mm, profili a 7 camere e 3 guarnizioni di battuta.

pvcQuesta tecnologia si trasforma in eleganza degli infissi ma soprattutto in prestazioni di elevatissima qualità ed efficienza. Sarà piacevole ridurre al minimo l’utilizzo di condizionatori d’estate, di termosifoni d’inverno, con evidente risparmio sui costi di gestione dell’immobile. E il tutto con una garanzia di 10 anni. 

Ormai è assolutamente indispensabile utilizzare infissi in PVC, e le agevolazioni statali consentono di abbattere i costi iniziali, grazie soprattutto alle detrazioni fiscali.particolare_infisso_pvc_battente-768x575

Inoltre, Parisi Group aiuterà i propri clienti a ottenere finanziamenti a tassi particolarmente favorevoli, grazie alla pluriennale esperienza maturata in questi anni in campo finanziario.